Roma: Palazzo e Galleria Spada
Roma: Palazzo e Galleria Spada

Roma: Palazzo e Galleria Spada

Non è uno dei musei più frequentati della Capitale ma è un vero gioiellino che merita una visita. Io ed Antonietta, mia fidata compagne in queste scorrerie romane, c’eravamo lì domenica pomeriggio, approfittando dell’iniziativa del Mibact #domenicaalmuseo.

IMG_5089
La Prospettiva di Borromini

La foto postata  sulla pagina Facebook era proprio quella della così detta Prospettiva del Borromini, un corridoio prospettico appunto, che crea l’illusione ottica di uno spazio molto dilatato, occupando in realtà appena 9 metri. Alla realizzazione della stessa, nel 1653 partecipò anche un mio vicino di casa, metaforicamente parlando: il monaco agostiniano Giovanni Maria da Bitonto (per i non addentrati nella geografia di Bari e provincia dirò che Bitonto non è molto distante dalla piccola e adorata Toritto, mio paese natio). Lo stesso cardinal Spada, committente dell’opera, completò il tutto con un breve componimento poetico in cui ne spiegava il significato morale: le cose del mondo che ci sembrano grandi sono in realtà piccole ed insignificanti ma ingrandite dall’illusione.

Il tutto diventa molto più “caratteristico”se  ti è illustrato da un tizio che fa questo lavoro la domenica pomeriggio: passeggia nella galleria per mostrare quanto è piccola, spendendo 4 parole a proposito. Ho mandato il curriculum, questo lavoretto per arrotondare non sarebbe male…(ovviamente scherzo).

La Galleria al piano superiore invece ospita, distribuiti in 4 sale, dipinti ed arredi del XVI e XVII secolo e sculture d’epoca romana che per lo più fanno parte della collezione di Bernardino Spada. I dipinti sono disposti su più file sovrapposte. Fra gli autori Artemisia Gentileschi, Guido Reni, Brughel, Orazio Gentileschi…per citarne alcuni.

Un piccolo scrigno che racchiude tanta bellezza a due passi da Campo de’ Fiori.

IMG_5093

IMG_5085
Particolare del cortile d’accesso

(Foto mie e di Antonietta)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *