Lisetta Carmi: la bellezza della verità
Lisetta Carmi: la bellezza della verità

Lisetta Carmi: la bellezza della verità

Scrivo di viaggi perché mi piace farlo, non ho mai avuto grandi pretese su questo piccolo blog. Certo ogni tanto controllo le statistiche e le visualizzazioni, ricevo commenti, e così so che qualcuno mi legge. Ma quando ieri la nipote di una mia cara amica mi ha detto “Vorrei avere la tua vita, leggo sempre il tuo blog” la mia autostima ha avuto un picco. Questo post lo dedico a lei ed alla freschezza di quei 18 anni che compirà presto.

Il museo di Roma a Trastevere dedica uno spazio alla fotografa Lisetta Carmi (fino al 3 marzo).

Una mostra che mette in evidenza la sua attività professionale, attraverso l’esposizione delle sue fotografie ma anche di libri originali e di alcune sue macchine fotografiche.

Una fotografa viaggiatrice: dall’India al Nepal, da Gerusalemme alla Sicilia.

Le sue origini sono genovesi ed a questa città sono legati due suoi lavori molto importanti: quello sul porto e quello che riguarda la comunità dei travestiti.

Ha fotografato personaggi come Lucio Fontana, Ezra Pound e Lacan e vinto importanti premi quali il premio Niepce, Marco Bastianelli e Mediterraneum.

È riuscita persino a comprare un trullo a Cisternino e fondarvi un ashram (un luogo di meditazione su modello indiano).

Un’artista che non conoscevo e da cui mi sono lasciata affascinare.

Un augurio alla giovane Nancy: cerca il bello in tutte le sue forme e lasciati rapire. Buon viaggio!

(Foto mie)

Info: http://museiincomune.it/

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.